Danza per bambini Torino: a che età iscrivere il tuo bambino

Fare le capovolte, battere le mani, urlare, scuotere la testa, dondolarsi: sono tante le reazioni che i più piccoli hanno nei confronti della musica.

Già in tenerissima età è comune vedere bambini muoversi al ritmo di una canzone
in quella che, apparentemente, sembrerebbe una danza scomposta e priva di significato.
In realtà molti bambini traducono la percezione della musica e del ritmo attraverso i movimenti del corpo e seguendo il proprio istinto, dando vita a piccole e inconsapevoli performance.
La danza rappresenta quindi qualcosa di innato, che può essere trasformato, passo dopo passo, in un vero e proprio sport attraverso i corsi di danza per bambini.

Oltre ad essere una disciplina affascinante, la danza presenta tanti benefici per i più piccoli e per questo esistono diversi corsi pensati per i loro bisogni e le loro capacità.

Vediamo quindi a che età puoi iscrivere il tuo bambino ad un corso di danza e perché è importante iniziare da piccoli.

Corsi di danza per bambini: a partire da quale età?

Molti genitori si chiedono a che età sia più giusto iscrivere i propri figli a scuole di danza e associazioni sportive.
Molti corsi di danza richiedono un’età minima di 8 o 10 anni per iniziare la formazione vera e propria, poiché prima di questa età la muscolatura e le ossa del corpo sono troppo flessibili e poco strutturate per poter imparare determinati passi.
Tuttavia, al giorno d’oggi, sono sempre di più i corsi di avviamento alla danza già a partire dai 3 anni: si tratta di lezioni che coniugano gioco, musica e improvvisazione per fare in modo che i bambini imparino a prendere coscienza del proprio corpo, a muoversi in armonia nello spazio e con gli altri. A seconda dell’età vengono proposti giochi che via via si trasformano poi in veri e propri esercizi per introdurre il bambino alla disciplina e comprendere quale sia il suo stile preferito.

Elemento fondamentale dei corsi di avviamento alla danza sono infatti i diversi generi musicali che vengono utilizzati per educare l’orecchio già in tenera età e indirizzare i bambini a scegliere la tipologia di danza più coinvolgente.

Quindi, se il tuo bambino mostra una particolare passione e propensione alla danza già da piccolo, iscriverlo ai corsi di avviamento alla danza può essere un buon inizio prima di intraprendere corsi più impegnativi.

Danza e benefici: perché iniziare già da piccoli

I bambini passano molte ore tra i banchi di scuola e conducono sempre più spesso una vita sedentaria.
Un’attività fisica regolare è molto importante per la loro salute ed ecco perché la danza, nelle sue diverse forme, è uno degli sport più completi per tre motivi principali:

  • Perché permette un corretto sviluppo fisico
  • Perché aiuta lo sviluppo delle capacità cognitive
  • Perché promuove lo stare insieme e il rafforzamento delle competenze sociali

La danza infatti rappresenta un modo divertente e creativo per rafforzare l’equilibrio, l’agilità, l’elasticità delle articolazioni e la resistenza muscolare: dalla testa ai piedi, tutto il corpo viene interessato dai movimenti a ritmo di musica.
Inoltre, qualsiasi sia lo stile di danza scelto dal tuo bambino, riuscirà ad acquisire una postura corretta e armoniosa.

Dal punto di vista pedagogico e psicologico, danzare aiuta i bambini a crescere e migliorarsi giorno dopo giorno. Grazie alla danza infatti i più piccoli imparano a:

  • Acquisire la giusta autodisciplina, fondamentale anche nella vita di tutti i giorni per raggiungere gli obiettivi e prendere decisioni in modo autonomo e diligente.
  • Incrementare la fiducia in sé stessi e migliorare la propria autostima: non c’è nulla di più soddisfacente che realizzare quali progressi sono stati compiuti lungo il percorso e quali obiettivi sono stati raggiunti con successo.
  • Ascoltare, sviluppare la giusta concentrazione necessaria durante il ballo e dedicarsi con attenzione e dedizione alla disciplina.
  • Sviluppare la memoria imparando e ricordando poco per volta nuove sequenze di movimenti a ritmo di musica.

Non di meno, la danza trasmette ai bambini l’importanza di stare insieme e permette anche ai più timidi di integrarsi all’interno di un gruppo, sconfiggendo il disagio e l’imbarazzo. Vediamo in che modo.

Danza per bambini: perché aiuta a socializzare

Che si tratti di ballo individuale, in coppia o di gruppo, la danza è fondamentale per insegnare ai bambini come relazionarsi con gli altri nel rispetto degli spazi e delle emozioni altrui. Il semplice fatto di condividere la stessa passione e ritrovarsi nello stesso luogo a svolgere la stessa attività facilita i bambini a stringere amicizia tra loro, a confrontarsi e ad essere partecipi alle attività senza paura.
Come abbiamo anticipato, anche i più timidi ed insicuri imparano, lezione dopo lezione, a rapportarsi con gli altri senza timore e a sviluppare maggiore fiducia in sé stessi.

La danza, inoltre, è anche confronto e talvolta può trasformarsi in competizione: per questo è importante per ogni bambino trovare la giusta stabilità all’interno del gruppo, imparando a lavorare assieme agli altri per raggiungere lo stesso obiettivo.

Le coreografie di gruppo o le prove prima di uno spettacolo
, per esempio, sono momenti che richiedono attenzione e collaborazione da parte di tutti i piccoli partecipanti che imparano così a rispettare gli spazi, i movimenti e le esibizioni dei propri compagni.

In questo senso quindi i benefici della danza sono davvero importanti sotto tanti punti di vista, perché permettono di crescere divertendosi e imparando, allo stesso tempo, le regole dello stare insieme.

Trovare il giusto insegnante di danza per il tuo bambino

Accanto all’importanza di scegliere il corso di danza giusto per l’età dei bambini, si colloca un altro requisito fondamentale perché i più piccoli vivano l’esperienza in modo positivo e rassicurante: trovare il giusto insegnante.

Oltre alla conoscenza, alla passione e all’esperienza nel mondo del ballo, l’insegnante di danza deve aver acquisito delle importanti capacità relazionali per creare un buon rapporto con i suoi allievi.
Ogni bambino infatti presenta personalità, attitudini ed esigenze diverse che l’insegnante deve saper rispettare, valorizzare e comprendere per la sua crescita come individuo.
Dai tempi tecnici di apprendimento allo sviluppo introspettivo di ogni allievo, il giusto insegnante saprà proporre il metodo di insegnamento più adatto e guidare i bambini al continuo miglioramento personale, nel rispetto di tutti.

Dopotutto, spesso sono proprio le relazioni tra insegnante e allievo che possono spingere i più piccoli ad abbandonare o proseguire il percorso di danza scelto e per questo è importante assicurarsi di aver scelto la scuola e l’insegnante più adatti.

Scuola di danza e musical Kaast a Torino

Se vuoi iscrivere tuo figlio ad un corso di danza o musical e teatro a Torino, rivolgiti a noi!

Kaast è un’associazione multidisciplinare nata per promuovere e valorizzare arte e sport attraverso il teatro musicale e la danza. Un ambiente giovane ed energetico dove bambini e adolescenti possono intraprendere il proprio percorso nel mondo delle arti performative, seguiti da insegnanti qualificati.

Proponiamo numerosi corsi di danza, musical e importanti discipline integrative come preparazione atletica e addestramento al palcoscenico, fondamentali per avvicinarsi e prepararsi al mondo dello spettacolo.
Nel corso di addestramento al palcoscenico, ad esempio, i più piccoli imparano sia aspetti tecnici come l’organizzazione dietro le quinte e come comportarsi per la propria sicurezza che aspetti pedagogici come gestione dell’ansia, dello stress, concentrazione e molto altro.

Un concentrato multidisciplinare per dare vita ad un vero e proprio cast!

Per maggiori informazioni, contattaci attraverso l’apposito form

Danza per bambini Torino: a che età iscrivere il tuo bambino

Ricevi i nostri aggiornamenti

    Ho letto e accetto il trattamento dei dati personali. Informativa sulla Privacy